ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianPortugueseSpanish
Home / America Latina / La Stele di Rosetta messicana: il Codice Mendoza
La Stele di Rosetta messicana: il Codice Mendoza

La Stele di Rosetta messicana: il Codice Mendoza

Il Codice Mendoza, certamente uno fra i più belli, se non il più bello tra i codici arrivati fino a noi, è un manoscritto pittografico composto verso il 1542 a Città del Messico.

Fu commissionato dal primo viceré della Nuova Spagna, don Antonio de Mendoza, che desiderava dare all’imperatore Carlo V di Spagna un panorama storico, economico, politico e sociale della terre appena conquistate. 

Tributo in miele che doveva dare la tribù di Tlachco. Fol.36

E’ considerato dagli antropologi una delle fonti primarie per lo studio della storia preispanica del Messico, quasi una Stele di Rosetta per la conoscenza di quei popoli, poiché fu scritto utilizzando testimoni che ricordavano bene la situazione dell’impero Azteco prima della conquista avvenuta 20 anni prima.

Il Codice è composto da 72 pagine su carta europea illustrate e commentate in Nahuatl (la lingua parlata dagli Aztechi) e 63 fogli corrispondenti con annotazioni in spagnolo.

È diviso in tre sezioni: la prima illustra la storia di tutti i sovrani Aztechi e le loro conquiste fino all’arrivo degli Spagnoli, la seconda traccia un elenco dei tributi che ciascuna delle 400 città versava annualmente all’imperatore azteco Moctezuma II, e la terza descrive la vita quotidiana degli Aztechi. 

Genitori che insegnano i lavori ai figli. Un padre insegna la navigazione e la pesca, una madre la produzione di farina di mais e la tessitura.

Il codice fu scritto dai Tlacuilos (scribi-pittori) Messicani che utilizzarono il loro antico sistema pittografico.

La curiosa storia di questo codice è che non arrivò mai in Spagna.

Il Codice, che fino a pochi anni fa, si poteva consultare solo andando ad Oxford, dove è conservato, è ora consultabile liberamente sia online http://codice.manuvo.com sia con un’app. in spagnolo ed inglese  scaricabile gratuitamente dall’ iTunes store

Scroll To Top